rinnovare-casa-senza-cambiare-impianto-elettrico

Come rinnovare casa senza cambiare l’impianto elettrico

Essere circondati da un ambiente pieno di luce fa bene all’umore e alla vista. Purtroppo, non sempre la struttura e la posizione di una casa permettono un’adeguata illuminazione, soprattutto se si trova in centro, circondata da altri palazzi che bloccano il passaggio dei raggi del sole.

Una casa luminosa, infatti, è lo spazio ideale in cui vivere, perfetta per organizzare aperitivi e feste con familiari e amici.
Ci sono delle semplici ed economiche soluzioni per rendere la propria casa raggiante e luminosa senza dover per forza cambiare l’impianto elettrico, che comporterebbe costi molto elevati e settimane di lavoro.

Ridipingere casa per illuminarla

Può sembrare banale ma ridipingere una stanza di un colore chiaro ne aumenta moltissimo la luminosità. Se non si vuole dare una nuova tinta a tutte le pareti, basterà ridipingere anche solo il soffitto. In questo caso, ovviamente, l’effetto luminoso sarà meno incisivo.

I colori più adatti da utilizzare sono: bianco brillante (riflette molto la luce), giallo pallido, verde chiaro o crema. Sono da evitare colori molto accesi e vivaci perché la luce rimarrebbe intrappolata e non si rifletterebbe correttamente nell’ambiente.

Mobili bassi

I mobili alti ostacolano i raggi del sole, che non riescono a riflettersi e diffondersi negli ambienti della casa. Utilizzare dei mobili bassi, con una superficie lucida e di colore chiaro, renderà l’ambiente molto più luminoso e gradevole. Anche complementi d’arredo in PVC trasparente oppure in vetro sono utili per creare l’effetto luce diffusa.

Un’altra possibilità interessante è quella di eliminare completamente alcuni mobili e sostituirli con degli scaffali su cui posizionare libri e soprammobili: in questo modo l’ambiente risulterà più ampio e luminoso.

Sostituire le plafoniere

Sostituire le plafoniere aiuterà a illuminare meglio la casa. Avere dei punti luce che provengono dal soffitto non aiuta ad illuminare la casa in maniera ottimale. In particolare, bisogna creare un effetto di luce diffusa grazie all’installazione di luci perimetrali. Ciò si può ottenere utilizzando delle semplici lampade da terra o da tenere sui mobili.

La scelta ideale sarebbe quella di utilizzare lampadine a luce bianca e fredda che non appesantiscono la stanza e rendono la casa più accogliente, effetto che non si otterrebbe utilizzando lampadine a luce calda.

Le lampade dovrebbero puntare verso il soffitto, in modo che la luce possa riflettersi per poi diffondersi nell’ambiente.

Specchi e paravento

Per rendere la casa più luminosa, appendere al muro degli specchi risulta essere di grande utilità. Questo non aiuta solo ad illuminare la casa ma anche a creare l’illusione che gli spazi siano più ampi.

Per ottenere un effetto impeccabile, si deve studiare per bene la stanza che si desidera illuminare e osservare quali sono i punti delle pareti dove la luce si riflette per più ore al giorno; sarà in quei punti che si dovrà appendere lo specchio. Un’alternativa creativa potrebbe essere quella di mettere un paravento con una superficie riflettente oppure di vetro.

Tunnel luminosi

I corridoi sono le zone che più soffrono per la mancanza di un’adeguata illuminazione e che rendono la casa buia e angusta. In particolare, utilizzando dei semplici faretti a incasso e inserendoli nel soffitto, in corrispondenza dei battiscopa oppure all’altezza media delle pareti, è possibile creare un bellissimo effetto di luce; percorrere il corridoio sarà come se si stesse camminando in un magico tunnel luminoso.

In alternativa, si possono inserire delle applique bianche alle pareti con delle lampadine bianche e che diffondano luce fredda. Infine, anche qui l’utilizzo degli specchi gioca un ruolo molto importante: appenderne qualcuno alle pareti del corridoio aiuterà a creare l’illusione che gli spazi siano più ampi e la luce si rifletterà sulla superficie, diffondendosi.

Il pavimento

Se si sta pensando ad una completa ristrutturazione, cambiare il pavimento può essere una mossa ingegnosa per rendere gli ambienti più luminosi. Lo si può cambiare anche solo nella stanza più buia della casa, se il budget è limitato. In particolare, la scelta di una pavimentazione chiara e con una superficie non troppo ruvida facilita la diffusione della luce naturale. Nel caso non si potesse sostituire il pavimento, anche l’utilizzo di tappeti e tappezzeria di colore chiaro possono essere astuti stratagemmi per illuminare gli ambienti della casa.

Le porte

Le porte incidono molto sulla diffusione della luce. Se si possiedono delle porte in legno, che impediscono ai raggi del sole di diffondersi, si consiglia di sostituirle con delle porte con inserti in vetro trasparenti in modo da favorire la luminosità della casa, anche se chiuse.

Se non si possono sostituire, si consiglia di ridipingere le porte di un colore molto chiaro, nel caso fossero scure.
In alternativa, anche installare delle porte scorrevoli con delle trasparenze è di grande effetto, in più le stanze sembreranno più ampie.

Le pareti

Al giorno d’oggi, creare un ambiente open space va molto di moda ed è l’ideale nel caso in cui la casa sia poco luminosa. In più, l’open space è anche molto comodo e pratico da vivere.
Dunque, bisogna valutare se si può abbattere qualche parete divisoria, in modo da creare un unico ambiente. Di solito, questi lavori si eseguono eliminando il muro divisorio tra cucina e sala da pranzo o salotto. L’ambiente open space garantisce un risultato finale moderno, luminoso e d’impatto.

Le tende

L’utilizzo di tende scure e spesse blocca il passaggio dei raggi del sole; sostituirle, invece, con un tendaggio di colore chiaro e con una trama non troppo spessa garantirà più illuminazione nel rispetto della privacy familiare.

I faretti

Come spiegato in precedenza per i tunnel luminosi, per illuminare gli ambienti bui della casa e creare punti luce, l’utilizzo di faretti è una soluzione pratica ed economica. Possono essere inseriti all’interno di librerie, mobili e sui muri, per creare delle piccole nicchie luminose che donano un tocco moderno e di classe a tutta la casa.

Le strisce LED

Le strisce LED sono un’invenzione davvero incredibile: sono pratiche, facili da installare, durano per molto tempo e consumano davvero pochissimo. In pratica, sono delle strisce con un lato adesivo e un lato pieno di tante piccole luci LED.
Possono essere attaccate sia alle pareti che sui complementi d’arredo, grazie alla parte adesiva posteriore, e possono essere installate anche all’esterno.

Le strisce LED sono facilmente reperibili e si trovano in moltissimi negozi, di solito si acquistano al metro e sono disponibili in molti colori e intensità. Il più completo e-commerce è https://www.luceled.com.

I cavi elettrici

Nascondere i cavi elettrici non solo favorisce un’armonia più accentuata nelle stanze, ma favorisce un’illuminazione naturale. Soprattutto i fili neri contribuiscono a rendere scuri e ingombri gli ambienti della casa. Basterà ordinarli legandoli con del semplice scotch e nasconderli dietro i mobili. Per un lavoro più professionale, si possono fissare sui battiscopa con l’uso di nastro isolante chiaro.

Non bisogna sottovalutare questo consiglio, poiché sono proprio i piccoli dettagli a fare una grande differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *